Home » Progetti di Ricerca » Progetto ArsLazio

Progetto ArsLazio

Progetto ArsLazio - CESAB

 

Il CESAB partecipa alla call della Regione Lazio "Boost Your Ideas 2020" con il progetto "ArsLazio"

 

 

 

La Call “BOOST YOUR IDEAS” di Lazio Innova ha come obiettivo lo scouting di soluzioni innovative volte a contribuire al riposizionamento competitivo del Lazio nella ripresa post Covid, nell'ambito del Progetto della Regione Lazio “Supporto alla progettualità dei territori in forma partecipativa”.

Il progetto realizzato dal CESAB denominato “ArsLazio” mira e favorire la valorizzazione del patrimonio artistico dei siti minori del Lazio e nasce dal presupposto che nel Lazio sono presenti innumerevoli siti con reperti archeologici e opere d’arte di inestimabile valore artistico e architettonico che rappresentano essi stessi testimonianza storica di importanza fondamentale per la comunità e il territorio. La diffusione capillare di questi siti sul territorio e la vastità delle opere in essi collocate rende particolarmente difficile una loro elencazione descrittiva organica e sistematica che consenta una diffusa accessibilità a tali informazioni da parte della popolazione, anche quella residente negli stessi luoghi.

L’utilizzo delle nuove tecnologie per consentire una maggiore diffusione della conoscenza di questi luoghi non è solo un processo di divulgazione turistica ma consente di mettere a sistema le risorse disponibili e di attrarre nuove presenze in luoghi ora abbastanza sconosciuti al pubblico.

L’obiettivo è quello di permettere all’utente di organizzare in modo autonomo percorsi di visita stimolandolo a recarsi personalmente presso i luoghi indicati.

Il progetto si compone di due elementi innovativi:

Il portale: ha come obiettivo la ricognizione puntuale dei siti minori attraverso il censimento, la descrizione e la rappresentazione degli elementi caratteristici dal punto di vista storico, artistico e architettonico.

Il sistema di audioguida: intende sopperire al problema diffuso dell’assenza di informazioni fruibili da parte del visitatore organizzato o occasionale sul valore dei siti minori con cui entra in contatto durante il proprio itinerario. Il sistema di audioguida consente di dotare tali spazi di una innovativa strumentazione tecnologica in grado di riprodurre sul cellulare personale la descrizione audio/video dettagliata di tutti gli elementi storici, artistici e architettonici caratteristici del luogo, accompagnando il visitatore in un percorso turistico personalizzato. L’utente viene automaticamente geolocalizzato dall’applicazione e raggiunto da una notifica che lo avvisa del suo approssimarsi ad un sito nel quale è attivo il sistema ArsLazio e che gli anticipa con brevi notizie descrittive cosa potrà visitare nello stesso; l’applicazione connetterà automaticamente il dispositivo mobile del visitatore (cellulare o tablet) alla rete wi-fi generata dall’impianto collocato all’interno dell’edificio o del luogo visitato, permettendogli di accedere ai servizi del progetto. 

I risultati finali del progetto in termini di vantaggi ottenuti possono essere di seguito descritti:

-    Valorizzazione del patrimonio artistico laziale, soprattutto dei siti minori;

-    Sviluppo del turismo in dimensioni locali ora lontane dai flussi tradizionali;

-    Ricadute in termini economici e occupazionali in ambito locale;

-    Emersione delle realtà sociali locali;

-    Strutturazione di un sistema integrato in campo artistico che costituisce la realizzazione del cosiddetto “Museo diffuso”.

L’accessibilità via wi-fi consente una velocità di navigazione, visualizzazione e download dei contenuti notevolmente maggiore di quella garantita dalla rete dati dei cellulari, un’accessibilità alle informazioni permanentemente garantita al 100% a prescindere dalle condizioni della rete dati dei cellulari e un risparmio del plafond dati relativo all’offerta telefonica sottoscritta dall’utente. Ogni dispositivo supporta fino a 20 utenti collegati contestualmente. 

Utilizzatori finali del progetto sono tutte le società ed in particolare le cooperative che gestiscono in esclusiva siti di proprietà statale di interesse architettonico, archeologico, storico e culturale. Inoltre lo sviluppo di tali siti ha una ricaduta economica positiva anche su tutte le piccole attività produttive limitrofe che ad esso potrebbero collegarsi, come quelle legate alla ristorazione, alla vendita di prodotti locali, alla piccola ricezione ed all’artigianato. 

Progetto "ArsLazio"

Progetto "ArsLazio" - CESAB

Valorizzazione dei siti turistici minori

CESAB partner del WWF

CESAB partner del WWF - CESAB

Urban Nature 2020

"Nazareno Strampelli, la rivoluzione verde"

"Nazareno Strampelli, la rivoluzione verde" - CESAB

Webinar 11 luglio 2020 ore 11/12,15

Rassegna stampa conferenza

Rassegna stampa conferenza - CESAB

Nazareno Strampelli

SOSTIENI IL CESAB

SOSTIENI IL CESAB - CESAB

Campagna Donazioni

CNC 2020 Natura Dalla Finestra

CNC 2020 Natura Dalla Finestra - CESAB

City Nature Challenge

CESAB partner del San Marino Green Festival

CESAB partner del San Marino Green Festival - CESAB

Edizione 2020

Il CESAB partner del progetto Food Innovation Hub

Il CESAB partner del progetto Food Innovation Hub - CESAB

L'innovazione in agricoltura

Elenco completo pubblicazioni

Elenco completo pubblicazioni - CESAB

Pubblicazioni recenti

Pubblicazioni recenti - CESAB

CESAB

CESAB

CESAB

CESAB

CESAB

CESAB

"Biomasse e biocarburanti: l’analisi della sostenibilità"

CESAB

"Le origini dell'etica giornalistica"